lunedì 27 novembre 2017

Heart of the sea - Le origini di Moby Dick

Finalmente sono tornato a recensire film vecchi: ormai questo blog non lo riconoscevo più! Che poi questo è solo del 2015, ma va bene lo stesso.
Il regista, Ron Howard, dopo aver diretto ottime pellicole come Rush, EdTV, A beautiful mind e altre, ma aver interpretato anche Richard Cunningham in ben 171 episodi di Happy Days, ha deciso di cimentarsi nella narrazione della storia da cui è nato il celebre romanzo di Moby Dick di Herman Melville, Heart of the sea (maledetta questa moda di lasciare i titoli in inglese).
Curiosa la storia di Herman Melville. Dopo aver raggiunto la fama grazie ai suoi romanzi marinareschi, Melville scrisse Moby Dick, romanzo che fu un clamoroso fallimento commerciale e che decretò il declino dell'autore. Poi, una trentina d'anni dopo la morte di Melville, Moby Dick fu riscoperto, diventando una delle principali opere della letteratura americana e mondiale.
Heart of the sea parte proprio con Herman Melville, interpretato da Ben Whishaw, che nel 1850, in cerca dell'ispirazione per scrivere un nuovo romanzo, incontra Thomas Nickerson (Brendan Gleeson), un vecchio ubriacone, ancora stravolto da un'esperienza vissuta in gioventù...

lunedì 20 novembre 2017

Tre giovani eroi - Dragonero Adventures n. 1

Malgrado io sia un accanito lettore di fumetti, questa è la prima recensione di un fumetto che arriva su questo blog.
Tre giovani eroi è il numero 1 della nuova serie Dragonero Adventures della Sergio Bonelli Editore, spin off della serie fantasy Dragonero. Protagonisti sono gli adolescenti Ian, la sorella Myrva e l'amico orco Gmor, protagonisti, soprattutto il primo e l'ultimo, anche della serie regolare, ma in versione adulta. In questo primo albo il terzetto di aspiranti eroi, attraversando portali e viaggiando fra mondi, dovrà recuperare un prezioso libro magico e... salvare il mondo!
Ma... è un fumetto per bambini?

Da anni si leggono in Internet le difficoltà vere o supposte del fumetto italiano dovute a numerose cause. Non ho modo di dire se queste difficoltà siano vere o no, salvo che l'importante calo di lettori rispetto al passato è un dato di fatto, ma una cosa è certa. La Bonelli da tempo non sta certo ferma a subire gli eventi, ma, anzi, si dimostra sempre piuttosto attiva e dinamica.

martedì 14 novembre 2017

Thor: Ragnarok

Finalmente anche io ho visto il terzo film dedicato al Dio del Tuono inventato/rivisitato dalla Marvel, nonché diciassettesimo episodio della telenovela Marvel Cinematic Universe. Da quando, dieci anni fa, la Marvel, poi acquisita dalla Disney, portò sul grande schermo le imprese di Iron Man, il Marvel Cinematic Universe sembra non avere più freni e continua a raccogliere successi senza più fermarsi.
Ma veniamo al film.
Dopo un primo episodio in cui abbiamo visto Thor esiliato dal suo mondo e quasi privato dei poteri, un secondo ultraspettacolare, ma dalla trama un po' debole, finalmente è la saga di Ragnarok ad arrivare al cinema, mischiata un po' con quella di Planet Hulk e rivisitata dai geni della Marvel.
Thor affronta prima il demone Surtur, colui che distruggrerà Asgard, la patria degli dei, durante Ragnarok (che poi è la fine del mondo nella mitologia norrena), poi torna a casa, dove scopre che il posto del padre Odino è stato preso dall'ambiguo e creduto morto fratello Loki. Il Dio del Tuono dovrà quindi prima ritrovare il padre, poi affrontare la sorella primogenita Hela, la Dea della Morte.