giovedì 29 marzo 2018

Ready player one

Sono emozionato. Probabilmente questo è il primo post in assoluto di un film appena uscito nelle sale cinematografiche. Non sono abitutato, devo stare attento agli spoiler. Andiamo alla trama, senza rivelare troppo.
Siamo nel 2045, il pianeta Terra è devastato da inquinamento e sovrappopolazione e la maggior parte degli esseri umani sopravvivono come possono, spesso in grandi baraccopoli costruite in verticale ai margini delle città. C'è però una via di fuga a questo mondo decadente: Oasis. Oasis è una realtà virtuale cui accedono praticamente tutti gli abitanti del pianeta in cui ognuno può essere chi vuole e come vuole e può svolgere la propria vita all'interno di Oasis per divertimento o per lavoro facendo praticamente ogni cosa che possa essere immaginata. Oasis è penetrato nella vita quotidiana di tutti al punto da esserne diventato più importante. La realtà vera è diventata solamente necessaria per espletare le funzioni fisiologiche del corpo umano, mangiare o dormire, ma è ciò che avviene nella realtà virtuale a essere veramene importante.

mercoledì 7 marzo 2018

Chronicle

Chronicle è il primo film diretto da Josh Trank, uscito nelle sale nel 2012.
Non perdiamo tempo e andiamo subito alla trama.
I protagonisti sono tre liceali americani. Il primo in ordine di apparizione e probabilmente protagonista principale della pellicola è Andrew. Si tratta di un ragazzo problematico, chiuso e introverso e vittima di bullismo, con una situazione familiare alle spalle che non può che peggiorare le cose e forse causa dei suoi mali: la madre è malata terminale e necessita di cure costose, il padre è un vigile del fuoco in congedo a causa di un incidente che gli ha procurato un'invalidità e soffre di una forma di depressione che lo porta ad abusare dell'alcol e a essere violento col figlio.
Il secondo è Matt, cugino di Andrew e probabilmente suo unico amico. Di Matt sappiamo poco, se non che è un bravo ragazzo, conduce una vita normale, gli piace la filosofia ed è un po' impacciato con le ragazze (ma nulla in confronto ad Andrew).
Il terzo è Steve, un ragazzo di colore che gioca nella squadra di football della scuola, molto estroverso e popolare fra gli altri ragazzi, tanto da essersi candidato come rappresentante studentesco. Anche di lui non sappiamo molto, se non che la madre tradisce il padre e probabilmente i genitori si stanno separando.
Andrew acquista una telecamera...

martedì 6 marzo 2018

Black Panther

E siamo già a 18.
Black Panther (ma non possiamo chiamarlo Pantera Nera?) è la diciannovesima pellicola dell'inarrestabile Marvel Cinematic Universe, il mondo cinematografico che ormai è composto da oltre 20-30 personaggi principali, innumerevoli personaggi secondari e un'ambientazione sempre più ampia e dettagliata. Black Panther è anche il film che ha chiuso la cosiddetta "fase tre", in attesa dell'inizio col botto della nuova "fase quattro", l'attesissimo Avengers: Infinity War, la pellicola dove tutti i personaggi del MCU convergeranno per affrontare il supermegantagonista Thanos.
E, a quanto pare, il MCU sembra non perdere un colpo, dato che Black Panther, ancora nelle sale, pare aver già raggiunto i 900 milioni di dollari incassati (a fronte di un costo di 200 milioni di dollari).
Tra l'altro è già da un po' che ho visto questo film, ma non ero ancora riuscito a recensirlo. Non credo sia un problema, dato che si trova già su decine e decine di altri siti e blog.
Black Panther si pone anche come pellicola anomala, probabilmente perché tratto da un fumetto anomalo.