lunedì 29 ottobre 2018

Timecrimes

Eccola qua finalmente una delle recenti pellicole cult sui viaggi nel tempo di cui ormai molti parlano e che giustamente conquista il suo posto in questo blog.
Timecrimes (Los Cronocrímenes nell'originale spagnolo) è la bizzarra storia di Héctor, un uomo medio che nella sua nuova casa ai margini di un bosco, ancora parzialmente in costruzione, vede col binocolo fra gli alberi prima una ragazza che si spoglia e poi il corpo della stessa a terra nuda, svenuta o forse morta. Dopo essere andato a vedere cosa sta accadendo, si ritrova prima aggredito e inseguito da un misterioso uomo con la faccia coperta da una benda e poi catapultato di poche ore nel passato da un giovane e sprovveduto scienziato.
Di più non scrivo, per non rivelare troppo.

martedì 23 ottobre 2018

Il senza cuore - Dragonero n. 65

Eccomi qua, sono un po' in ritardo rispetto all'uscita in edicola, ma ce l'ho fatta!
La lunga saga della guerra delle Regine Nere è terminata e abbiamo superato anche il primo albo di questa "seconda stagione", che in realtà è stato più che altro l'epilogo della saga. Quindi, finalmente, con questo albo n. 65 inizia il fumetto rinnovato. Non si tratta di un requel, dato che la storia non solo è totalmente in continuity, ma la trama non costituisce un nuovo inizio. Semplicemente gli avvenimenti legati alla grande guerra che ha sconvolto il continenti hanno portanto dei cambiamenti all'ambientazione e, inevitabilmente, ai personaggi.
Due parole sulla trama.
Dopo un prologo in cui vecchio Gmor (!!!) si accinge a scrivere gli annali dell'Erondar, descrivendo cos'accadde dopo la guerra delle Regine Nere, ripiombiamo nella vita quotidiana del nostro terzetto di personaggi, Ian, Gmor e Sera, nella loro casa a Solian. Il primo sta spaccando legna, il secondo si fuma in pace la pipa e la terza è a zonzo.

lunedì 22 ottobre 2018

2:22 - Il destino è già scritto

Avete presente quei film in cui per un qualche motivo il protagonista rivive all'infinito una certa giornata o comunque un certo periodo di tempo? Ecco, la pellicola 2:22 - Il destino è già scritto rientra in questo sottogenere, anche se la ripetizione non è una vera e propria ripetizione e forse non è nemmeno un vero e proprio loop temporale, anzi, forse non lo è proprio, ma è anche un film sulla reincarnazione, che poi anche forse no. Ci avete capito qualcosa? No vero? Secondo me nemmeno Nathan Parker e Todd Stein che hanno scritto la sceneggiatura.
Come sempre partiamo dalla trama, in breve.
Il protagonista è Dylan Branson (l'olandese Michiel Huisman), che di lavoro fa il controllore del traffico aereo. Per la verità voleva fare il pilota d'areo come il padre e avrebbe anche studiato e superato l'esame per farlo, sole che, pensa te, ha paura di volare! Dylan è un vero e proprio fenomeno che riesce a portare ordine nel caos, riuscendo al meglio a gestire l'enorme traffico aereo che può avere un aeroporto trafficato come quello di New York.
Solo che un giorno succede una cosa strana...

giovedì 18 ottobre 2018

Coherence - Oltre lo spazio tempo

Coherence - Oltre lo spazio tempo è uno di quei film che prima o poi doveva finire in questo blog. Anzi, perché ancora non ne faceva parte? Siamo, infatti, in uno di quei generi della fantascienza che più mi appassiona, quello delle realtà parallele.
Dunque, la trama...
Ci sono quattro coppie di amici che organizzano una cena nella casa di una di loro. Noi seguiamo Emily (Emily Baldoni) che, in auto e al telefono col marito, sta arrivando. Il marito la raggiungerà più tardi. Una volta che gli otto protagonisti si sono radunati tutti, la cena inizia e iniziano i dialoghi rilassati fra di loro, non senza qualche attrito, dato che Laurie (Lauren Maher), attuale fidanzata di Amir (Alex Manugian) è l'ex-fidanzata di Kevin (Maury Sterling), attuale marito di Emily.
Comunque Coherence - Oltre lo spazio tempo come film del genere "amici che parlano fra loro" non è nemmeno granché. I dialoghi

mercoledì 17 ottobre 2018

Apocalisse Z - L'ira dei giusti

E siamo arrivati alla fine della trilogia zombie ideata dallo scrittore galiziano Manel Loureiro. Con questo terzo romanzo continua il viaggio dei tre personaggi già conosciuti nei romanzi precedenti, Apocalisse Z e Apocalisse Z - I giorni oscuri: il protagonista senza nome e io narrante del primo romanzo e parte del secondo, il pilota di elicotteri ucraino ed ex militare Viktor "Prit" Pritchenko e l'affascinante e determinata Lucìa.
Se il primo romanzo era dedicato alla reazione dei protagonisti e dell'intero mondo all'invasione degli zombie, il secondo e ancora di più questo terzo, come accade in ogni storia di zombie, hanno virato verso il genere sopravvissuti, cosa inevitabile per questo genere di storie.
I tre indomiti personaggi, dopo la brutta esperienza delle Canarie,

domenica 7 ottobre 2018

Venom

Ogni tanto sono al passo coi tempi e riesco a recensire qualche film appena uscito in sala. Che poi questo Venom io lo aspettavo da anni. Negli anni '90 compravo l'albo che usciva in edicola a lui dedicato. Ricordo ancora il primo numero, con la sua prima saga, "Venom protettore letale", che pare sia stata utilizzata come spunto per scrivere la sceneggiatura del film.
Ho sempre trovato questo bizzarro personaggio totalmente affascinante. È un villain solo perché vuole uccidere l'Uomo Ragno, ma in fin dei conti ambisce a essere anche lui un supereroe, anche se per arrivarci ha avuto un suo lungo percorso. Forse un po' troppo brutale e irruento per essere un supereroe, non è che si può mangiare il cervello a tutti quelli che possono sembrare malvagi, ma comunque a suo modo sempre un difensore degli indifesi, seppur "politicamente scorretto". Almeno così è stato nella parte che ho preferito della sua storia editoriale.

martedì 2 ottobre 2018

Il sentiero dei pugnali

Come sempre accade con Jordan, l'inizio di ogni romanzo della saga riprende esattamente le vicende del romanzo precedente. Anche questa volta, infatti, la regola viene rispettata e Il sentiero dei pugnali ci permette di riprendere esattamente la narrazione delle vicende lette ne La corona di spade.
A parte qualche capitolo o parte di capitolo che fanno eccezione, quest'ottavo volume della lunghissa saga di Robert Jordan, terminata da Brandon Sandreson, porta avanti quattro distinte linee narrative principali.
Una linea narrativa è quella di Perrin, apparentemente in rotta con Rand, che alla guida di un esercito composito avrà il compito di arginare la follia dei Fautori del Drago guidati da Masema e contemporaneamente allearsi con la regina del Ghealdan Alliandre. Con Perrin anche la moglie Faille, Berelain e altri personaggi minori, fra cui alcuni importanti incontrati per strada che è bene non spoilerare.
Altra linea narrativa...