martedì 23 maggio 2017

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse è un film francese del 2016, remake di Istructions not included del 2013, pellicola messicana che ha avuto il maggior successo di sempre in patria e il maggior successo di sempre negli Stati Uniti per un film messicano.
Si tratta di una commedia brillante, con l'ormai sdoganato gigione Omar Sy (noto al grande pubblico al di fuori della Francia con l'ottimo Quasi amici del 2011 e impegnato anche in pellicole hollywoodiane come Jurassic World) e i meno noti Antoine Bertrand e Clémence Poésy, oltre che alla piccola Gloria Colston.
La trama in breve: Samuel lavora in un paese lungo la costa del sud della Francia e trascorre spensierato e senza preoccupazioni le giornate guidando un'imbarcazione per turisti, partecipendo a feste e seducendo donne.
Niente male, se non fosse che un giorno arriva una sia ex conquista inglese, Kristin, la quale gli piazza in braccio la figlia neonata, che afferma essere anche figlia sua e se ne va!

mercoledì 10 maggio 2017

L'ascesa dell'ombra

Nel terzo romanzo della saga avevamo lasciato i ragazzi di Emond's Field e tutti gli altri personaggi principali nella Pietra di Tear, la fortezza dell'omonima città, ove Rand aveva dimostrato al mondo di essere il Drago Rinato e aveva impugnato la potentissima spada che non è una spada Callandor. Questo quarto romanzo parte proprio da dove si era fermato il precedente. Abbiamo Rand, il protagonista principale dell'intera saga che, svelata la sua natura al mondo deve decidere cosa fare, i suoi amici Mat e Perrin, anch'essi fondamentali nella lotta contro l'Ombra, che devono scegliere quali strade percorrere e le tre future Aes Sedai, Egwene, Nynaeve ed Elayne, ancora in caccia delle Aes Sedai rinnegate dell'Ajah Nera.
Dopo i primi capitoli di assestamento, partono tre diverse linee narrative che si svilupperanno nel corso dell'intero romanzo. La prima è quella di...

martedì 9 maggio 2017

Under the skin

Quando vedo lungometraggi come questo ho sempre il dubbio di trovarmi in quell'effimero confine che separa l'opera di un genio del cinema che io fatico a comprendere dalla cagata pazzesca senza capo né coda. Un film originale che non si fa problemi a rompere gli schemi o un insieme di scene senza senso che hanno l'unico obiettivo di far vedere Scarlett Johansson nuda?
Ma di cosa parla Under the skin, quest'insolito film del 2013 tratto dal romanzo Sotto la pelle, prima opera di Michel Faber? Che poi non capisco questa mania di non tradurre più i titoli dei film. Se il titolo in inglese contiene un gioco di parole o un significato che si perde con la traduzione mi sta bene, ma se la traduzione letterale (com'è stato fatto per il romanzo) è più che fedele all'originale, perché non farla? Under the skin è meglio di Sotto la pelle? C'è un significato recondito nelle parole Under the skin che io non riesco a cogliere?
Ma torniamo alla trama, di cui non ho ancora scritto nulla.

lunedì 8 maggio 2017

I Guardiani della Galassia vol. 2

Sono stato uno degli entusiasti del primo film dei Guardiani della Galassia. La Marvel ai tempi prese un fumetto praticamente sconosciuto, lo riscrisse e ne tirò fuori un film notevole, che reggeva dalla prima all'ultima scena, con un cast, ben diretto, in grado di dare il meglio.
I Guardiani della Galassia fu un film che non si prendeva mai sul serio e che si rivelò una commedia spaziale, ma anche un film a suo modo avvincente, rivedendo un po' l'approccio ai film dei supereroi a, nel suo piccolo, facendo un po' la storia del genere. Ovvio che sarebbe arrivata una seconda puntata.
Però come farla questa seconda puntata?
Il gruppo di personaggi esiste già, per cui tutto quello che abbiamo visto nel primo film e che ha portato alla costituzione del gruppo, non lo si poteva ripetere. Ovviamente la seconda pellicola doveva partire dal gruppo già costituito ad affiatato...

lunedì 1 maggio 2017

Extinction - Sopravvissuti

Guardare film senza sapere assolutamente nulla di quello che si sta per vedere previene dalle delusioni e può portare a piacevoli sorprese ed è esattamente quello che mi è accaduto con questo sconosciutissimo film di Miguel Ángel Vivas. Sostanzialmente mi ci sono imbattuto cercando altro e mi sono fidato ciecamente del titolo.
La trama in breve.
Si parte con un prologo intenso. Un gruppo di sfollati spaventati è in un autobus, con due militari. Non si sa bene cosa sia accauto. Il mezzo si ferma, perché l'autobus che si trova davanti si è a sua volta fermato e si odono degli spari. Un militare scende per vedere cosa sia successo e... scoppia il casino. Il gruppo viene attaccato da degli zombi. La parola zombi non viene utilizzata, ma senza dubbio lo sono. Di quelli classici, che mordono e diffondono il contagio.

mercoledì 26 aprile 2017

Predestination

Predestination è un film dei fratelli Spierig (chi?) del 2014, uscito in Italia nel 2015 e che, per un motivo o per l'altro, me lo sono perso. Se avessi saputo che trattava i viaggi nel tempo, da bravo appassionato, non me lo sarei certo fatto mancare, ma finalmente sono riuscito a recuperarlo.
Andiamo alla trama.
Il bravo Ethan Hawke è un agente temporale senza nome. In realtà il nome ce l'ha, ma non ci viene rivelato per esigenze di trama. Ethan, chiamiamolo così, provenendo dal 1985, anno in cui è stata inventata la macchina del tempo, sta rincorrendo un criminale soprannominato Fizzle Bomber, un terrorista attivo dal 1960 che causerà la morte di migliaia di persone.
Proprio durante una delle sue missioni nel passato per impedire le stragi, Ethan riesce a evitare che si verifichi un attentato, ma rimane gravemente sfigurato. Grazie a complessi interventi chirurgici (nel 1985) il volto gli verrà ricostruito, ma cambierà profondamente diventando quello di Ethan Hawke (il volto precedente non lo vediamo). Non sono spoiler, questo è l'inizio del film.

lunedì 17 aprile 2017

Lei

Siamo a Los Angeles, in un non ben precisato futuro, nel quale la vita di tutti i giorni è sempre più condizionata dall'informatica, al punto che tutte le persone possono collegarsi al computer di casa con un auricolare e un piccolo dispositivo video. Che poi, considerando che sono fuori casa e sto scrivendo questo post con uno smartphone, quel futuro non deve essere poi così remoto, già oggi andiamo in giro con un computer in tasca.
Il protagonista è Theodore Twombly (Joaquin Phoenix), un uomo solo e romantico, che da un anno è stato lasciato dalla moglie (Rooney Mara), ma non ha ancora voluto firmare il divorzio.
Theodore installa sul suo computer un nuovo sistema operativo dotato di intelligenza artificiale, in grado di assistere l'utente come se fosse un essere vivente, dialogando con lui e capendolo.