venerdì 6 settembre 2019

Le torri di Carcosa - Dampyr n. 234

Questa volta sono stato rapido!
Dato che l'albo è appena uscito in edicola, assolutamente niente spoiler.
Terminata l'avvincente doppia degli albi 232 e 233, lo scontro finale fra Harlan e soci e i Grandi Antichi è rimasto in sospeso. Nyarlathotep è fuggito con Alastor e ciò che rimane della sua armata del caos e ha portato con sé Kurjak, ormai soggiogato dalla pallida maschera. All'inseguimento dell'amico e del potentissimo Dio Antico si sono lanciati Harlan, il padre Draka e le due ragazze di Kurjak, la sua compagna di vita, la vampira Tesla e la guerriera Dandy, che fu sua compagna quando si trovò a vivere alcune avventure nel mondo delle amazzoni guerriere.

Già la copertina lo svela e lo svela anche l'anteprima della Sergio Bonelli: Nyarlathotep, Alastor e Kurjak sono finiti nel mondo del crepuscolo della regina Xeethra, l'altra compagna di Kurjak dalla quale ha avuto un figlio (il coriaceo soldato sembra avere una donna in ogni porto!), ove sembra essere comparsa la perduta Carcosa, mitica citta dispersa ai confini dello spazio tempo legata al ritorno dei Grandi Antichi nel multiverso.
Ancora una volta Harlan, Draka, Tesla e Dandy dovranno cercare di affrontare Nyarlathotep per salvare non solo Kurjak, ma l'interò multiverso minacciato dai Grandi Antichi che lo vogliono dominare.
La continuity serrata sembra non fermarsi più e la macrotrama dei Grandi Antichi corre veloce, di albo in albo, verso quello che potrebbe essere il suo epilogo. Una trama che vede i nostri eroi sempre più in difficoltà al punto che effettivamente non è prevedibile come la storia si possa risolvere. Certo, sappiamo tutti che nei fumetti seriali della Sergio Bonelli, salvo qualche caso clamoroso, le morti eccellenti e gli stravolgimenti degli universi narrativi sono qualcosa di estremamente raro. Ne sono la prova anche i recenti albi n. 219, Tutto per amore, e 229, Kurjak, il vampiro, nei quali prima sembrava che Tesla fosse morta e poi sembrava che Kurjak fosse stato trasformato in un vampiro. Eventi che poi non sono accaduti, ma gli albi si sono rivelati ugualmente pieni di tensione.
Immagino che anche in questo caso gli eroi alla fine riescano (forse...) a risolvere tutto, ma ho come il sospetto che questa volta il prezzo da pagare protrebbe essere elevato. E se anche non fosse, direi che il bravo Boselli riesce a mantenere ancora una volta alta la tensione.
Ottima l'idea di inserire nelle vicende anche Draka, che è, fin dall'inizio della serie, uno dei personaggi migliori e più affascinanti. In questo caso se Harlan e soci devono affrontare un dio, non possono non avere al loro fianco una creatura altrettanto potente e quindi Draka risulta perfettamente utile allo scopo.
Forse questa volta l'albo è meno frenetico dei due precedenti, ma ancora una volta si fa leggere dall'inizio alla fine tutto d'un fiato per capire come si risolverà il tutto. Sapendo che comunque non si risolverà e sarà necessario aspettare un altro mese per conoscere la sorte... dell'intero multiverso!!!
Validi i disegni onirici di Corrado Roi, che ben si adattano alle atmosfere sognanti che circondano la misteriosa città di Carcosa, anche se, per lo scontro finale, sempre che finale sia, preferirei un tratto più pulito e definito.
Ho promesso zero spoiler e così è stato.
Non resta che leggere l'albo!

Nessun commento:

Posta un commento