lunedì 18 ottobre 2021

Dune

  

Finalmente è arrivato al cinema l'attesissimo remake del celebre film Dune del 1984 di David Lynch, a sua volta trasposizione del romanzo omonimo di Frank Herbert del 1965.

E finalmente sono stati anche riaperti i cinema!

Andiamo subito alla trama, in breve e senza spoiler, che tanto è nota.

In un indefinito futuro l'impero umano intergalattico toglie il controllo del pianeta Arrakis, detto anche Dune, alla crudele famiglia Harkonnen. Sul pianeta Arrakis si raccoglie la "spezia", una droga sacra dei nativi Fremen e, soprattutto, l'unica sostanza che rende possibili i viaggi interstellari. Il controllo del pianeta viene affidato alla famiglia Atreides, una casata la cui popolarità sta pericolosamente crescendo in tutto l'impero.

domenica 12 settembre 2021

The Titan


Siamo nel 2048 e il pianeta Terra è in crisi a causa delle guerre, della sovrappopolazione e dell'inquinamento, tanto che se non si riuscirà a trovare un soluzione in tempi rapidi, la razza umana rischierà l'estinzione.
Rick Janssen, militare, viene coinvolto insieme a numerosi colleghi selezionati in tutto il pianeta per il progetto del prof. Martin Collingwood volto a colonizzare Titano, satellite di Saturno. Titano per certi versi assomiglia alla Terra, in quanto dotato di un'atmosfera, stagioni, fiumi e mari, ma la sua atmosfera è caratterizzata da una concentrazione di azoto del 95%, oltre che metano ed etano e da una temperatura molto bassa.

mercoledì 8 settembre 2021

Replay: una vita senza fine


C'è una cosa che mi affascina sempre in quelle storie in cui qualcuno ha l'opportunità o la condanna di rivivere alcuni episodi della propria vita: la seconda possibilità. Quanti sono in rimpianti per il passato? Se avessi detto quella cosa che non ho detto, cosa sarebbe successo? E se non avessi fatto quella scelta? Se avessi avuto il coraggio di conoscere quella ragazza? Se avessi scelto una diversa università? Se avessi accettato quel posto di lavoro? La vita purtroppo raramente concede una seconda possibilità e le nostre azioni del passato sono incancellabili, rendo il presente, che è sempre la sintesi del nostro passato, immutabile e univoco.

giovedì 2 settembre 2021

Nuova primavera

Robert Jordan lavorò alla sua lunghissima saga fantasy che lo rese celebre in tutto il mondo dal 1990, data di pubblicazione del primo volume de "La Ruota del Tempo", fino alla sua morte, avvenuta nel settembre del 2007. La saga avrebbe dovuto comprendere in tutto dodici corposi volumi, ma Jordan (vero nome James Oliver Rigney) riuscì a completarne solo undici. La saga arrivò a quattordici volumi grazie al lavoro di Brandon Sanderson che chiuse il ciclo narrativo partendo dai numerosi appunti e brani lasciati da Jordan.

Dato che il mondo ideato dallo sfortunato scrittore di Charleston stava diventando sempre più sterminato ed erano sempre di più i personaggi delineati nella lunghissima e complessa trama, nel 2004 Jordan diede alle stampe un prequel della saga, avendone già progettati almeno altri due, nonché diverse storie parallele, prevedendo quindi che La Ruota del Tempo di sviluppasse anche tramite diversi spin off.

venerdì 27 agosto 2021

Life in a year


Lo dichiaro subito, questa pellicola è un po' come un pesce fuor d'acqua in questo blog, però qui non ci sono limiti o regole, per cui, per quanto mi sia trovato quasi casualmente a vederlo, ho finito per farne una recensione.
Il protagonista della pellicola, Jaden Smith, è il secondo figlio, il primo della seconda moglie del più noto Will Smith. Il ragazzo ha iniziato a recitare da giovanissimo, all'età di 8 anni, nella pellicola La ricerca della felicità, insieme al padre e con la regia di Gabriele Muccino e, malgrado abbia oggi solo 22 anni (ne aveva 19 quando iniziarono le riprese di Life in a year, in quanto il film fu girato nel 2017, anche se è uscito solo verso la fine del 2020), ha già recitato in 6 pellicole, di cui 3 da protagonista (con il padre quasi sempre produttore), nonché è autore di 2 album rap. Già tutto questo me lo fa essere un po' antipatico, ma devo dire che fino ad ora, antipatia a parte, non mi ha mai deluso (escluso il rap, che proprio non mi piace, ma quelli sono gusti musicali).

mercoledì 21 aprile 2021

Love and monsters


Love and monsters, del regista sudafricano sconosciuto in Italia Michael Matthews, è stata una delle vittime della pandemia. La pellicola, che era stata girata nel 2019, quando ancora non si sapeva cosa fosse il SARS-CoV-2, doveva uscire nei cinema nel 2020, poi è stata più volte rimandata fino a diventare un film on demand negli Stati Uniti e nel resto del mondo è stato inserito nella piattaforma Netflix, facendo un po' la fine di molti film recenti.
Andiamo con la trama, stando molto cauti, perché questa volta si tratta di una pellicola appena uscita.
L'antefatto ci viene spiegato da Joel (Dylan O'Brien) già nei primi minuti. Un asteroide stava per colpire il nostro pianeta e tutte le nazioni si sono organizzate per polverizzarlo con una serie di missili.

martedì 13 aprile 2021

Prima di domani


Dopo che il tema del loop temporale è stato declinato ormai in tutte le forme possibili, fino al divertente pasticcio che è quella commedia slasher di Auguri per la tua morte, con tanto di sequel, poteva mancare la pellicola young adult?
Se lo immaginavano Harold Ramis e Bill Murray che il loro film capostipite del genere del 1993, Ricomincio da capo, sarebbe stato adattato in una versione con adolescenti liceali alle prese con la prima notte di sesso?
Ma veniamo alla trama, anche perché sto un po' semplificando una pellicola che in realtà è un dramma. 
Samantha Kingston, detta Sam (Zoey Deutch) è una ragazza dell'ultimo anno del liceo che vive una vita abbastanza perfetta. E' bella e popolare fra i coetanei, sta con un ragazzo piuttosto ambito, Rob (Kian Lawley), ha tre inseparabili amiche, Lindsay (Halston Sage), Ally (Cynthy Wu) ed Elody (Medalion Rahimi).
Powered By Blogger